Farmaceutica: Abbvie, primato reputazione rafforza nostro impegno R&S

Al primo posto anche in Patient View Italia

Roma, 11 ott. (AdnKronos Salute) – “La conferma per il secondo anno consecutivo di AbbVie quale azienda del settore farmaceutico con la migliore reputazione in Italia rappresenta per noi un risultato estremamente importante, che ci sprona a mantenere alto e rafforzare il nostro impegno prioritario nelle attività di ricerca e sviluppo”. A dirlo è Fabrizio Greco, amministratore delegato di AbbVie Italia, commentando la prima posizione conquistata nella classifica di Italy Pharma RepTrak 2018, redatta da Reputation Institute.

La società biofarmaceutica raggiunge uno score complessivo di 72,3, mantenendosi nella fascia reputazionale ‘forte’ e riporta punteggi più elevati rispetto alla media del comparto in tutte le 7 dimensioni ‘razionali’ che concorrono alla valutazione: prodotti e servizi di qualità, innovazione, ambiente di lavoro, governance intesa in termini di correttezza e trasparenza, responsabilità sociale e ambientale, leadership, performance.

Abbvie – evidenzia l’azienda in una nota – è salita al primo posto anche nella classifica delle imprese del settore farmaceutico con la migliore reputazione dal punto di vista delle associazioni pazienti, redatta in base all’indagine condotta in Italia da PatientView, resa nota a luglio 2018.

“I trend emersi dall’indagine Italy Pharma RepTrak – aggiunge Greco – denotano l’esigenza di ulteriori sforzi per favorire una più chiara comunicazione e informazione al cittadino, anche nell’ottica di un dialogo ampio e costruttivo tra i diversi attori del sistema sanitario”.

Quanto ai punteggi conseguiti da AbbVie in tema di responsabilità d’impresa riportati nell’indagine di Reputation Institute, Francesco Tatangelo, direttore dello stabilimento AbbVie Italia di Campoverde di Aprilia (Lt), osserva: “Testimoniano la forte attenzione alla riduzione dell’impatto ambientale, che da sempre caratterizza l’attività di AbbVie e si traduce anche in programmi sul territorio di sensibilizzazione e informazione sui temi della sostenibilità. Quest’anno abbiamo ricevuto un riconoscimento importante con l’assegnazione ad AbbVie del Premio Emas Italia 2018 per la Dichiarazione ambientale comunicativamente più efficace, nella categoria organizzazioni di grandi dimensioni, per aver realizzato un documento esaustivo nei testi, esempio di una comunicazione lineare e chiara nei contenuti”.

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? Più spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.