Coronavirus: Speranza, ‘a scuola mascherine obbligatorie, 11 mln di quelle chirurgiche’

Potranno essere abbassate solo in momenti statici

Milano, 2 set. (Adnkronos Salute) – “Le mascherine a scuola sono obbligatorie, proprio perché sono fondamentali”. A ribadirlo è stato il ministro della Salute Roberto Speranza nell’informativa al Senato sull’attuazione delle misure anti Covid, sottolineando anche che “siamo l’unico Paese che metterà a disposizione come istituzioni pubbliche 11 milioni di mascherine per ciascuno dei nostri studenti e per tutto il personale scolastico. Saranno mascherine chirurgiche distribuite gratuitamente e per questo ringrazio il lavoro del nostro commissario straordinario Domenico Arcuri”.

“Nelle ultime ore il Comitato tecnico scientifico ha discusso di un tema di particolare importanza, che ha toccato una preoccupazione diffusa fra le famiglie, e cioè la necessità di avere un corretto utilizzo delle mascherine – ha spiegato – Come ho già detto, sono uno strumento fondamentale che dovremo tenere in questa fase di convivenza e il Cts nelle ultime ore ha definito alcune raccomandazioni sull’utilizzo corretto a scuola”.

Quindi, ha illustrato il ministro, “a scuola si va con la mascherina. Ma poi dividiamo due momenti: i momenti dinamici dove ci sono rischi concreti per i nostri studenti di poter avere contatti più ristretti a meno di un metro di distanza, e momenti invece statici, cioè in cui lo studente è fermo, penso per esempio ad una lezione, ascolta il docente, ha una distanza di almeno un metro dagli altri studenti. In quel momento statico la mascherina che è obbligatoria negli altri momenti può essere naturalmente abbassata”.

Questa misura, ha proseguito, “può essere rivista nel caso di situazioni epidemiologiche particolarmente delicate ma saranno solo le autorità sanitarie a disporlo e valutarlo in modo corretto”.

Consigliati