Coronavirus: igienista Signorelli, ‘contagio da suola scarpe rischio remoto’

‘No ad ansie immotivate’

Milano, 9 set. (Adnkronos Salute) – “Non serve togliersi le scarpe quando si rientra a casa, perché questa è una malattia che si trasmette per via aerea. Il virus è espulso dall’apparato respiratorio e quindi i primi metodi per prevenirlo sono la distanza e le mascherine, nel caso in cui la distanza non possa essere rispettata”. Così Carlo Signorelli, docente di Igiene e Sanità pubblica all’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano, ha parlato di come difendersi da Covid-19 durante la presentazione del progetto ‘Igiene insieme’. Attraverso l’inziativa, illustrata nel capoluogo lombardo, Napisan supporta le buone pratiche di igiene nelle scuole primarie e dell’infanzia.

“Oltre alla distanza – ha sottolineato l’esperto – è importante l’igiene personale e delle superfici, perché le mani possono essere il veicolo che porta il virus all’apparato respiratorio: tutte le altre situazioni sono rischi remoti, e siccome abbiamo tanto lavoro davanti a rischi reali e tangibili, per i quali si sono ammalate e sono morte migliaia di persone, gli altri sono rischi immeritevoli di ansie e di azioni specifiche”.

Consigliati