Trasporto aereo: Ryanair, Ue scongiuri crollo servizi controllo traffico

Roma, 14 giu. (AdnKronos) – Ryanair chiede un’azione immediata da parte della Commissione Europea e dei Governi europei per fermare l’allarmante deterioramento dei servizi forniti dagli Atc (Air traffic control) nei mesi di maggio e giugno e prevenire un completo crollo dei servizi dei controllori del traffico aereo quest’estate.

Nello scorso mese, denuncia la compagnia low cost irlandese, si sono registrati oltre 117.000 voli in ritardo, di cui il 61% (più di 71.000 voli) a causa della carenza di personale Atc e dei loro scioperi. Oltre 56.000 voli hanno registrato un ritardo maggiore ai 15 minuti, un numero quattro volte superiore rispetto ai 14.000 voli in ritardo di oltre 15 minuti a maggio 2017. I ritardi causati da avverse condizioni meteorologiche rappresentano il 39% (45.000 voli), un numero quattro volte superiore comparato agli 11.000 voli in ritardo per le stesse cause a maggio 2017. La maggior parte di questi ritardi causati dal maltempo (quasi il 60%) si è verificata di venerdì e sabato anziché negli altri cinque giorni della settimana, il che suggerisce che i fornitori di servizi ATC sfruttino le avverse condizioni meteorologiche per coprire la propria carenza di personale.

L’obiettivo per il 2018 dell’Unione Europea riguardante il ritardo dei voli è pari a 0,5 minuti. Tuttavia, le attuali previsioni per il 2018 lasciano presagire il negativo aumento di questo dato a 1,5 minuti, il triplo di quanto auspicato dall’UE. A maggio, Ryanair ha cancellato oltre 1.000 voli, quasi tutti a causa della carenza di personale ATC e dei loro scioperi. Un numero 24 volte superiore ai soli 43 voli cancellati a maggio 2017. A maggio, EasyJet ha cancellato 974 voli mentre erano solo 117 a maggio 2017.

Consigliati