T.Imerese: sindaco, vertenza infinita, città mortificata da scelte folli (2)

(AdnKronos) – “Attendiamo gli esiti dell’incontro di martedì 22 tra Invitalia e Blutec e a seguire il tavolo al Mise del 31 maggio – dice Giunta -. Continuiamo a registrare una sottovalutazione da parte delle Istituzioni della grave vicenda sociale ed economica. Nonostante tutte le difficoltà posso assicurare che non lascerò affondare la mia città nel baratro, conseguenza inevitabile di scelte folli del passato che non hanno mai tenuto in debito conto le vere esigenze di un territorio mortificato e stanco di scelte fatte sopra le teste dei termitani”.

“Per i circa 20 lavoratori dell’indotto che sono rimasti fuori per il noto problema burocratico (licenziati il 31 dicembre 2016 a differenza dei colleghi che sono stati licenziati il 1 gennaio 2017) e che non percepiscono alcun ammortizzatore sociale – conclude il sindaco – il ministero del Lavoro conferma che la normativa è chiara e che allo stato nulla si può fare per salvare questi lavoratori e consentire loro di percepire come i loro colleghi ‘più fortunati’ gli ammortizzatori sociali”.​

Consigliati