Sicilia: Cancelleri, Musumeci? ‘Riesuma’ Cardinale e fa annunci

Palermo, 13 apr. (AdnKronos) – “Abbiamo proposto a Musumeci una collaborazione fattiva su temi e priorità concrete e ci sarebbe piaciuto che il governatore avesse invitato le opposizioni a scrivere insieme su un ‘foglio bianco’ le priorità di questa Regione. Mi sembra che la risposta del presidente della Regione sia stata quella di mettere all’angolo il M5s e di scegliere Cardinale, riesumandolo dalla tomba in cui lo avevano confinato i siciliani, i Lombardo e i Cuffaro. Legittimo che il governatore faccia le sue scelte, ma queste qualificano la persona”. A dirlo all’Adnkronos è il leader dell’opposizione all’Assemblea regionale siciliana, Giancarlo Cancelleri (M5s), tornando a parlare dei primi atti del Governo targato Musumeci.

“Crocetta è stato un disastro – prosegue il pentastellato – ma Musumeci non ha nessun profilo. Ogni giorno leggiamo sui giornali un annuncio diverso: il mezzo miliardo per il piano stralcio dei rifiuti, il piano per defiscalizzare la benzina, poi quello per salvare l’agricoltura. Ma di atti concreti neppure l’ombra. De Gasperi diceva ‘governare significa fare’, aggiungo io ‘governare non significa annunciare’. Se Musumeci cominciasse ad abolire il verbo ‘fare’ coniugato al futuro sarebbe meglio. Non dico che in quattro mesi avrebbe potuto risolvere i problemi della Sicilia, ma quantomeno iniziare a incanalare ragionamenti che potevano poi portare alle soluzioni. Invece non c’è alcuna programmazione”.

“Non si parla di niente altro che di stabilizzati, stipendi dei funzionari dell’Ars e di furbetti della 104 – conclude Cancelleri -. Ma la Sicilia ha bisogno di risposte. Il problema è che Musumeci è in debito d’ossigeno con un governo che non va da nessuna parte”.

Consigliati