Sicilia: arresto Gennuso, gli subentra la giovane Ternullo

Palermo, 17 apr. (AdnKronos) – Sarà la giovane vicesindaco di Melilli (Siracusa), Daniela Ternullo, a sostituire all’Assemblea regionale siciliana il deputato Giuseppe Gennuso, il parlamentare regionale dei Popolari e autonomisti arrestato ieri per voto di scambio politico-mafioso nell’ambito di una inchiesta della Dda di Catania. E che secondo la norma verrà sospeso dal suo incarico istituzionale. Ternullo è arrivata alle scorse regionali seconda con oltre 1.700 voti, subito dopo Gennuso, che ne raccolse oltre 6.500. Gennuso verrà sospeso non appena la Presidenza del Consiglio trasmetterà il decreto all’Assemblea regionale e la commissione verifica poteri ne prenderà atto. La sospensione del parlamentare scatta in caso di arresto, come per il deputato autonomista, mentre la legge Severino interviene in caso di condanna con la decadenza dall’incarico. Occorrerà attendere qualche giorno quindi per la sostituzione di Gennuso con la prima dei non eletti nella lista autonomista a Siracusa.

Consigliati