Palermo: corriere droga tradito da parcheggio maldestro, arrestato

Palermo, 14 apr. (AdnKronos) – I finanzieri del Nucleo di Polizia Economico Finanziaria di Palermo hanno arrestato una persona, di nazionalità albanese, trovata in possesso di 4,7 kilogrammi di cocaina, occultata all’interno di una macchina. Altri due connazionali sono stati denunciati a piede libero. E’ stato il maldestro parcheggio di una vettura in un posto riservato ai disabili, in via Evangelista Di Blasi, a destare l’attenzione di una pattuglia che transitava in zona nell’ambito del controllo economico del territorio svolto in città. Gli accertamenti sul veicolo, una Seat Altea, hanno fatto emergere come questo fosse intestato ad un pregiudicato napoletano residente in Lombardia. “All’interno si trovava una persona la quale manifestava l’atteggiamento tipico di una persona in impaziente attesa del verificarsi di un evento”, dicono i finanzieri.

Le Fiamme Gialle hanno quindi osservato la scena per oltre tre ore, sino a quando al veicolo in sosta si è affiancata una Fiat 500, risultata poi a noleggio, a bordo della quale si trovavano due uomini. A quel punto, i finanzieri sono intervenuti e hanno condotto i tre e le autovetture in caserma, ove sono stati effettuati più approfonditi accertamenti. Con l’ausilio di un cane antidroga, sono stati rinvenuti, nascosti all’interno dell’impianto di areazione della Seat Altea, quattro pani di cocaina, del peso di circa 1,2 kg ciascuno.

Per K. E., 28 anni, sono scattate le manette con l’accusa di traffico e detenzione illeciti di sostanze stupefacenti mentre H. A. e A. A., entrambi ventottenni, sono stati denunciati a piede libero. Insieme alla droga, sono stati sequestrati la Seat Altea e 600 euro in contanti. Sono in corso accertamenti per individuare provenienza e destinazione dello stupeface

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.