Omofobia: Spadafora, ‘dovere di intervenire con buona legge’

Roma, 13 set. (Adnkronos) – “L’unica cosa bella di questa storia drammatica è l’amore che legava Maria Paola e Ciro. Tutto il resto è atroce, e dimostra quanto ancora lunga sia la strada da compiere”. Così il ministro allo Sport Vincenzo Spadafora, commentando il tragico omicidio di Caivano.

“In questa storia – prosegue Spadafora – si concentrano molti drammatici problemi che affliggono il nostro Paese e che impediscono a molti di vivere una vita libera e felice: la misoginia, il ritenere le donne proprietà della famiglia, la transfobia e l’omofobia, il ricorso alla violenza cieca in famiglia e nella società. Abbiamo il dovere di intervenire con l’educazione, la formazione, la prevenzione e con una buona legge contro l’omotransfobia”.

Consigliati