Notizie Flash: 2/a edizione – L’economia (5)

(AdnKronos) – Roma. Il passaggio dalla prima alla seconda edizione della Rome Startup Week ha significato più persone, più attenzione dei media, più panel, più ospiti stranieri. È il segno di una scena startup romana sempre più forte e aperta, che racchiude vere eccellenze e che è sempre più in rete. Dobbiamo continuare su questa strada e in Regione Lazio le idee in merito sono chiare”. Così Gian Paolo Manzella, assessore regionale allo Sviluppo Economico in occasione della chiusura della Rome Startup Week. “Risorse, spazi per incubatori e acceleratori, cultura di impresa portata nelle scuole, incontri tra startup e grandi imprese del territorio, sostegno alle Università perché producano sempre più startup e innovazione, apertura del sistema ad operatori internazionali: questi i principali capitoli del programma “Startup, Lazio!” della Regione, sicuramente tra i più qualificati a livello nazionale. Un piano d’azione che ha un presupposto chiaro: quello delle startup innovative è campo di lavoro strategico per il futuro di questa città e di questa regione. Ed ha bisogno di una vera e propria politica industriale. Bene per questo la Roma Startup Week e da domani farò in modo di far conoscere meglio le opportunità messe in campo dalla Regione ai ragazzi che hanno partecipato alla challenge con idee interessanti, che dobbiamo aiutare a diventare imprese. E complimenti a Sara, la app vincitrice, che propone soluzioni per un tema molto sentito nella società come quello dell’infertilità”.

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? Più spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.