Notizie Flash: 2/a edizione – L’economia (5)

(AdnKronos) – Firenze. “Il numerino 2,4 ha un valore che non è un valore economico, è il valore politico che segna il cambiamento di metodo e rappresenta un atto di disobbedienza rispetto a regole sostanzialmente assurde”. Lo ha detto il senatore della Lega e presidente della Commissione Finanze del Senato, Alberto Bagnai, questa mattina a Firenze a un convegno della Lega in Consiglio regionale parlando della manovra economica del governo. Sottolineando che il Def “è un documento programmatico e una previsione a tre anni è un atto di fede”, Bagnai ha aggiunto che “il Governo italiano per la prima volta ha detto che preferirebbe fare una manovra espansiva perché è nell’interesse dei nostri cittadini”. Secondo il senatore leghista, “se nel 2010 avessimo fatto un po’ più di deficit staremmo meglio, ci saremmo dimenticati la recessione e questo paradossalmente avrebbe avvantaggiato il Pd” e “il dibattito di chi si straccia le vesti per il deficit è quello di chi lo ha creato”.

Consigliati