**Milano: ‘Ndrangheta in apparati istituzionali, blitz con 11 arresti**

Milano, 3 set. (Adnkronos) – Blitz dei carabinieri di Milano nelle prime ore della mattina. Nelle province di Milano, Varese, Pavia e Reggio Calabria, i militari del Comando e del Reparto Anticrimine di Milano, con il supporto di unità speciali, cinofile ed elicotteri, hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip di Milano, nei confronti di 11 persone. Sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di corruzione, estorsione, rapina, spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione e porto illegale di armi da fuoco clandestine ed alterate, tra cui un potente esplosivo, incendio doloso, minaccia aggravata, favoreggiamento personale.

Condotte tutte aggravate dal “metodo mafioso” perché commesse, spiegano i carabinieri, “al fine di agevolare le attività consortili della locale di ‘ndrangheta di Legnano – Lonate Pozzolo”.

Le indagini, avvalorate dalle dichiarazioni di due collaboratori di giustizia, hanno consentito non solo di confermare l’assoluta pervasività dell’associazione mafiosa negli apparati pubblici e nelle amministrazioni locali ma hanno permesso di documentare il potere delle cosche di ‘Ndrangheta anche in territorio estero confermandone ancora una volta la vocazione transnazionale.

Consigliati