Migranti: Martina, morti lasciati in mare, non è cambiamento ma barbarie

Roma, 14 giu. (AdnKronos) – “È abominevole quanto sta accadendo nel Mediterraneo. Persone lasciate in mezzo al mare in condizioni drammatiche. Morti a cui viene negata la dignità di una sepoltura. È questo il cambiamento? Questa è disumanità, è barbarie”. Lo scrive su Facebook il segretario reggente del Partito democratico, Maurizio Martina.

“Il governo se ha dignità intervenga e cambi radicalmente il segno delle proprie scelte di questi giorni. Essere forti con i deboli nel Mediterraneo e deboli con i forti a Bruxelles, assecondando come si è fatto troppe volte le posizioni più conservatrici e contrarie a qualsiasi effettiva politica comunitaria in materia, è la peggiore delle responsabilità”, conclude.

Consigliati