Migranti: Conte, Italia-Francia lavorino fianco a fianco

Roma, 14 giu. (AdnKronos) – Con il presidente Emmanuel Macron “siamo consapevoli che Italia e Francia, ma anche gli altri partner europei, dovranno lavorare fianco a fianco perché le sfide che ci attendono riguardano non un solo paese ma l’Europa tutta”. Lo dice il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, rientrando a Palazzo Chigi dopo il rapporto annuale dell’Anac al Senato.

Il premier torna sulla telefonata di ieri con Macron, in cui il presidente francese “ha precisato di non aver mai rivolto quelle espressioni ingiuriose verso l’Italia e il popolo italiano. Dopo questa precisazione iniziale, la telefonata si è sviluppata con toni molto cordiali e abbiamo continuato a lavorare e a prospettare ipotesi di cooperazione”.

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? Più spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.