Migranti: al via atti istruttoria pm su Jonio, ma non ancora iniziati gli interrogatori

Palermo, 20 mar. (AdnKronos) – Al via, a Lampedusa, gli atti istruttori del Procuratore aggiunto di Agrigento Salvatore Vella e del sostituto procuratore Cecilia Baravelli nell’ambito dell’inchiesta sulla nave Jonio di Mediterranea. I pm indagano per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Ma fino a questo momento non risultano indagati. I magistrati stanno lavorando, come apprende l’Adnkronos, sulle identificazioni delle persone da sentire e se ascoltarle con assistenza legale. Ma gli interrogatori non sono ancora iniziati.

Entro oggi verranno interrogati sia i componenti dell’equipaggio, sia i migranti a bordo, 49 in tutto. Verranno ascoltati il comandante Petro Marrone, che ieri mattina nonostante l’alt intimato dalla Guardia di Finanza ha proseguito la navigazione della Nave Jonio, omento dell’ingresso della nave in acque territoriali italiane, ma anche il capo missione di Mediterranea Luca Casarini, l’armatore Beppe Caccia e gli altri componenti dell’equipaggio. Intanto, fino a questo momento, l’equipaggio è ancora a bordo della nave Mare Jonio, che è sequestrata ma la cui custodia è stata affidata all’armatore Beppe Caccia.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,