Migliaia di ‘No triv’ in piazza a Licata

Palermo, 12 gen. (AdnKronos) – Migliaia di siciliani in piazza a Licata, grosso centro dell’agrigentino, per la manifestazione indetta dal comitato cittadino No Triv “contro la realizzazione delle trivelle nel mare di Licata e contro gli interessi di sfruttamento delle risorse che Eni ha in tutto il mare siciliano”. Fra le varie realtà provenienti da più parti dell’Isola, presente con un proprio folto spezzone, anche il movimento indipendentista Antudo. “Un appuntamento di piazza, quello di oggi, che palesa la volontà del popolo siciliano di rendersi protagonista rispetto alle sorti della propria terra, di rivendicare con sempre più forza e convinzione il principio di autodeterminazione contro chi, dall’alto, semina morte, desertificazione, precarietà ed emigrazione di massa”, dicono. “Trivellazione, miseria e lutto pagherete caro pagherete tutto”, urlano in coro i manifestanti.

“Nello specifico il progetto “offshore ibleo” contrastato dalla comunità licatese e dai manifestanti tutti, è finalizzato alla riapertura di due giacimenti marini già esistenti posti a distanza di pochi kilometri dalle coste di Licata, di Palma di Montechiaro e dei popolosi insediamenti costieri – spiegano ancora dal movimento Antudo – Nonostante le proteste degli abitanti, la potente multinazionale ha deciso di rendere operativo il progetto ed ha iniziato i lavori senza tenere minimamente conto dell’attuale tessuto economico dell’area, né tanto meno del rischio geologico e ambientale a cui si va incontro”.

Consigliati