M5S: Dessì su sindaco Genzano, ‘tra di noi troppi infami’

Roma, 14 mar. (AdnKronos) – “Questa per me è una brutta serata. Un mio amico, Daniele Lorenzon, è stato accoltellato alle spalle. Era il Sindaco di Genzano e sebbene fosse giovanissimo ha affrontato l’impegno con una generosità e una serietà immensa”. Lo scrive Emanuele Dessì del M5S su Facebook a proposito di quanto accaduto a Genzano dove, per le dimissioni di 4 consiglieri pentastellati, i 5 Stelle sono finiti in minoranza.

“Stamattina ha preso l’aereo per il Giappone, una visita istituzionale nata per cercare di migliorare la più importante manifestazione genzanese, l’Infiorata. Ci siamo sentiti poco prima della partenza, mi voleva raccontare delle tensioni di questi giorni e di come avesse affrontato la situazione cercando di parlare con tutti e di rasserenare l’ambiente, delle rassicurazioni che aveva avuto, era tranquillo. Poi la notizia delle dimissioni di quattro consiglieri della sua maggioranza. Mi ha richiamato alle 15,00, era in sosta tecnica, ma non ho voglia di raccontare questa telefonata che però rimarrà per molto tempo nel mio cuore e che, se possibile, ha aumentato la mia stima per Daniele”, scrive Dessì su Fb.

“Oggi il Movimento perde Genzano ed un grande Sindaco, ma insieme ad una amministrazione comunale cade una grande illusione. Per anni ho pensato che chiunque portasse la spilletta del Movimento fosse un grande uomo o una grande donna, che tutti fossimo portatori di grandi valori. Da oggi devo ammettere con enorme rammarico che anche tra di noi ci sono, drammaticamente, troppi infami e troppe carogne”, conclude.

Consigliati