Governo: urge soluzione, Mattarella prova a forzare i tempi/Adnkronos (3)

(AdnKronos) – Altra strada percorribile quella dell’incarico esplorativo, affidato ad una carica istituzionale, quindi la presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, o il presidente della Camera, Roberto Fico. Figure terze ma con una connotazione più politica rispetto a quella del Capo dello Stato, in grado quindi di avere un approccio bipartisan alle questioni, ma anche di inserire nel confronto tra le forze politiche quegli elementi che possano permettere di superare la fase di stallo.

“Siamo tutti accanto al Presidente Mattarella nella ricerca di soluzioni ed è un compito, come potete immaginare, estremamente difficile, complesso e presenta una sua innegabile urgenza”, ha sottolineato questa mattina l’ex Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, dopo il colloquio al Quirinale con il suo successore, con la convinzione di esprimere “un sentimento comune anche ai presidenti di Camera e Senato”.

Ancora una volta quindi, come accaduto in altre fasi delicate della storia repubblicana, la ‘troika istituzionale’ potrebbe essere il fulcro di un’iniziativa per provare a forzare quello che al momento appare come un vero e proprio blocco.

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? Più spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.