Governo: Bersani, ‘Salvini sdogana fascismo e razzismo’

Roma, 7 mag. (AdnKronos) – “C’è una destra regressiva incombente. Mi chiedono se Salvini è un fascista: questo chiedetelo a Salvini, io so che è un ministro degli interni che sta sdoganando il fascismo e il razzismo”. Lo dice Pier Luigi Bersani a Radio radicale.

“Quando hai un ministro degli interni che usa un linguaggio da Forza Nuova tipo ‘zecche comuniste’, che parla dal balcone a Forlì dove furono impiccati quattro partigiani, che accetta che il questore di Prato denunci l’Anpi per vilipendio alla Repubblica perché fischiava il prefetto e i fischiatori ‘cantavano canti partigiani’, dopo che aveva autorizzato una manifestazione di Forza Nuova… Ormai gli episodi sono tanti. Non sto dicendo che Salvini è un fascista, non cado in quella trappola. Sto dicendo che li sta sdoganando: questo è indiscutibile. E non c’è abbastanza reazione. Stanno entrando nella testa di tanta brava gente dei cattivi pensieri”, aggiunge.

“La destra corrisponde a un meccanismo protezionista che è in corso nel mondo, ha radicamento, legami internazionali. I Cinque stelle non hanno questo, mai riusciranno da soli a far argine. Non è questione di un punto in più o in meno. La dinamica di fondo di questa fase è questa e non c’è abbastanza consapevolezza e reazione”, conclude Bersani.

Consigliati

AdnKronos

Luglio e agosto i mesi più critici

Luglio e agosto i mesi più critici

A rischio normali adolescenti che non percepiscono il pericolo Napoli, 14 giu. (AdnKronos Salute) – Con l’inizio delle vacanze scolastiche,