Elezioni: Anzaldi, vergognose parole Di Maio contro Padoan

Roma, 13 mar. (AdnKronos) – “Le parole di Di Maio contro il ministro Padoan sono vergognose: insultare con un lessico da brigantaggio il ministro dell’Economia in carica, in diretta tv di fronte alla stampa estera, proprio nei giorni in cui il governo si sta faticosamente impegnando per la presentazione del Def alla Commissione europea, è un’operazione di delinquenza politica e di totale assenza di senso istituzionale”. Lo scrive su Facebook il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi.

“Peraltro l’attacco di Di Maio –aggiunge- è completamente gratuito e senza alcun fondamento: cosa avrebbe dovuto rispondere il ministro Padoan alla richiesta su cosa accadrà in Italia? Cosa avrebbe dovuto dire di diverso da ‘non lo so’? Di Maio sarebbe stato in grado di rispondere diversamente? Di fronte ad un episodio del genere viene, ancora una volta, da chiedersi: e questo sarebbe l’aspirante presidente del Consiglio, colui che stila liste dei ministri senza neanche aver ricevuto alcun incarico? Da una settimana hanno vinto le elezioni, ma nessuno ha ancora capito come intendano governare”.

Consigliati

AdnKronos

Sempre più Fairtrade

Sempre più Fairtrade

Roma, 31 mag. (AdnKronos) – Sempre più commercio equo: nel 2017 i consumatori italiani hanno speso 130 milioni di euro