Corruzione: Conte, massima attenzione governo su codice appalti

Roma, 14 giu. (AdnKronos) – L’Autorità Anticorruzione “è uno strumento che riteniamo, come governo, molto utile sul piano della prevenzione e del contrasto alla corruzione” e nella relazione di Raffaele Cantone “emerge un dato significativo”, ovvero “il riconoscimento che il codice degli appalti del 2016, che è in via di attuazione (come avete visto ci sono ancora tante linee guida, tanti decreti alcuni dei quali sono in corso di implementazione)” richiede “interventi regolatori, di messa a punto. Quindi dovremo valutare”. Lo dice il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, assicurando che “su questo fronte l’attenzione del governo è massima”.

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? Più spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.