Benzina a 1,7 euro al litro

Roma 17 apr. (AdnKronos) – Prevale la stabilità sulla rete carburanti nazionale. Con le quotazioni dei prodotti petroliferi in Mediterraneo che cambiano rotta e ritrovano il segno meno, infatti, non si registrano oggi interventi sui prezzi raccomandati da parte delle compagnie.

Sul territorio, quindi, prezzi praticati in sostanziale equilibrio a eccezione di qualche ritocco al rialzo per effetto degli aumenti registrati la scorsa settimana. Nel dettaglio, in base all’elaborazione di Quotidiano Energia dei dati alle 8 di ieri comunicati dai gestori all’Osservaprezzi carburanti del Mise, il prezzo medio nazionale praticato in modalità self della benzina è pari a 1,573 euro/litro, con i diversi marchi che vanno da 1,572 a 1,597 euro/litro (no-logo a 1,547). Il prezzo medio praticato del diesel è a 1,442 euro/litro, con le compagnie che passano da 1,441 a 1,459 euro/litro (no-logo a 1,418).

Quanto al servito, per la benzina il prezzo medio praticato è di 1,699 euro/litro, con gli impianti colorati che vanno da 1,670 a 1,779 euro/litro (no-logo a 1,587), mentre per il diesel la media è a 1,572 euro/litro, con i punti vendita delle compagnie da 1,548 a 1,650 euro/litro (no-logo a 1,458). Il Gpl, infine, va da 0,632 a 0,653 euro/litro (no-logo a 0,622).

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.