25 aprile: sindaco Bassano, un ponte tra il nostro passato e il nostro presente (2)

(Vi) – “Ogni tentativo di mettere in discussione queste conquiste, che sono a beneficio di tutti, va segnalato e condannato. Non sono tra quelli che gridano al ‘fascismo’ con facilità e sono convinto che gli schemi semplicistici ed ideologici non aiutino a difendere veramente i nostri valori. Ma sono altrettanto convinto che l’indifferenza, l’assuefazione a certi linguaggi ed atteggiamenti, siano un terreno scivoloso sul quale lo slittamento verso forme di autoritarismo e di regressione democratica è un rischio reale e concreto”.

“Il 25 aprile deve essere quindi il giorno del rinnovamento di un impegno: quello di difendere e promuovere libertà e democrazia, nel nostro paese e nel resto del pianeta. Noi fummo aiutati da altri paesi nella lotta di liberazione dall’occupazione e dalla dittatura, a nostra volta non possiamo essere sordi e inattivi rispetto a tante, troppe situazioni internazionali di violazione dei più elementari diritti umani”, conclude il sindaco.

Consigliati

Sponsorizzato

La pubblicità su La Voce? PIù spendi più guadagni

La pubblicità su La Voce? Più spendi più guadagni

Lo sapevi che più pubblicità fai sul nostro quotidiano on line e sul nostro free press più guardagni? Da quest’anno, infatti, è stato approvato il cosiddetto Bonus Pubblicità che permette alle imprese, ai lavoratori autonomi e agli enti non commerciali di usufrire di un credito d’imposta in relazione agli investimenti pubblicitari incrementali effettuati sulla stampa. L’ammontare del beneficio Il credito d’imposta è pari al 75% del valore incrementale degli investimenti effettuati e, addirittura, del 90% nel caso si tratti di microimprese, piccole e medie imprese e start-up innovative.