Dl rilancio: consulenti lavoro, ecco nostro ruolo su Superbonus 110%

Roma, 15 set. (Labitalia) – Gli articoli 119, 120 e 121 del decreto legge 19 maggio 2020, n. 34, convertito in legge n. 77/2020, individuano i consulenti del lavoro, insieme ad altri esperti dell’area giuridico-economica, quali professionisti abilitati ad apporre il visto di conformità sulle domande di sconto in fattura o di cessione del credito, maturato dai contribuenti per le spese sostenute per i lavori di efficientamento energetico o/e di adeguamento sismico, sostenute dal 1° luglio 2020 al 31 dicembre 2021. E’ quanto sottolineano i consulenti del lavoro in una nota.

“Con la circolare n. 21 del 2020, la Fondazione studi consulenti del lavoro ricapitola innanzitutto regole e documentazione necessarie per l’accesso al cosiddetto superbonus 110%, anche alla luce delle recenti comunicazioni fornite dall’Agenzia delle Entrate, per poi mettere in evidenza, in particolare, il ruolo dei consulenti del lavoro nel rilascio del visto di conformità, asseverazione, attestazione tecnica e trasmissione delle dichiarazioni fiscali. In ultimo, un riepilogo delle sanzioni amministrative e penali in cui è possibile incorrere nell’ipotesi di dichiarazioni infedeli”, conclude la nota della Fondazione studi dei consulenti del lavoro.

Consigliati