24 OreNovarese truffata nella vendita on line del camper

Vende il camper on line, ma scopre che le è stato pagato con un assegno falso. Una novarese è rimasta vittima di una truffa da 23.000 euro e si è rivolta alla polizia.
La novarese aveva pubblicato l’annuncio sul web, a cui aveva risposto una donna, mostrandosi interessata. Le due si accordano sulla cifra e fissano un appuntamento per la firma del passaggio di proprietà. Fin qui tutto bene. Ma all’appuntamento si presentano delle persone diverse, che le consegnano un assegno da 23.000 euro. L’indomani l’amara scoperta: la banca la chiama e la informa che l’assegno è falso. La novarese ricontatta l’acquirente con cui aveva parlato al telefono, la quale si offre di farle un bonifico. Che però non arriverà mai. Alla vittima non resta che sporgere denuncia. Gli agenti della squadra mobile fanno partire le indagini e scoprono che l’acquirente era già stata denunciata per truffa. Non solo, riescono anche a recuperare il camper: tramite la banca dati delle forze dell’ordine scoprono che era stato rintracciato dai carabinieri di Olgiate Olona (Varese).

Consigliati