24 Ore“Memoriale” di Paolo Volponi per i Giovedì letterari della biblioteca

Il secondo dei 10del mese promossi dalla biblioteca Negroni, è in programma per oggi, giovedì 10 maggio, alle 18 con l’incontro “Rivoluzioni piccole e grandi”. L’iniziativa è promossa dal Centro Novarese di Studi Letterari e appartiene al ciclo curato da Anna Maria Cardano che prevede sconfinamenti tra storia e letteratura. Durante l’evento, intitolato “365 volte fabbrica” sarà preso in analisi Memoriale di Paolo Volponi, con un intervento di Giannino Piana.

Prigioniero in Germania nell’ultima fase della seconda guerra mondiale, vittima in prigionia di tubercolosi polmonare e tormentato fin dall’infanzia dalla inguaribile malattia della solitudine, quando viene assunto da una grande fabbrica del Nord, Albino Saluggia si illude di poter cambiare vita e finalmente di guarire da tutti i suoi mali. Ma l’ingresso nel mondo del lavoro si rivela ben presto un guaio peggiore della disoccupazione e da questo momento l’esistenza di Saluggia si complica diventando un nodo di inestricabile follia. Memoriale (1962) è il capolavoro che sbaragliò le discussioni degli anni sessanta sui rapporti tra letteratura e industria. La storia dell’operaio Saluggia si sottrae a qualsiasi modello ideologico e diventa, a distanza di anni, un capitolo della nostra storia di esemplare originalità letteraria.

Consigliati