24 Ore“Liberi e Uguali”, la “cosa” di sinistra prende forma a Novara

È stato l’ex consigliere comunale Pd Biagio Diana (uno dei quattro che nell’ultimo anno dell’amministrazione di centrosinistra guidò la “fronda” contro Andrea Balarè per poi andare a costituire una lista alternativa a sostegno della candidatura a sindaco di Luigi Rodini) a coordinare i lavori del’assemblea fondativa di “LIberi e Uguali” nel novarese, tenutasi sabato mattina alla Camera del Lavoro nel capoluogo.

Una cinquantina i presenti, che hanno cominciato a ragionare sulla struttura organizzativa del nuovo partito. Saranno costituite sezioni nel Borgomanerese; Arona e Cusio; Ovest Ticino; Vergante; Bassa Novarese; Carpignano e Fara.
«Novara città – come si legge in un comunicato stampa –  avrà una sua struttura che inizialmente raccoglierà le istanze e le iniziative locali per coordinarle e mettere in rete il lavoro svolto. Compito di Novara sarà anche quello di tenere rapporti e collaborare con le altre province vicine per ampliare il più possibile l’organizzazione necessaria per dare peso al movimento politico◄.

Consigliati