24 OreLe forze dell’ordine vigilano per un «Natale sicuro»

Lo shopping natalizio genera un gran movimento di persone e di denaro e, per questo, attira spesso l’attenzione di malintenzionati a caccia di soldi facili. A contrasto di un fenomeno spiacevole, che si ripete ciclicamente puntuale, anche a Novara è partita l’operazione «Natale sicuro», promossa dal ministero dell’Interno.
Nelle giornate di lunedì 11 e martedì 12 dicembre la Questura ha effettuato due servizi straordinari, toccando numerosi punti vendita della città e arrivando a identificare più di 100 persone, 37 delle quali risultavano già presenti nella banca dati della forze dell’ordine, perché già sottoposte a controlli precedenti.
Nella prima giornata gli agenti hanno effettuato attività di prevenzione e di controllo, con personale a piedi, nei supermarket Carrefour di viale Giulio Cesare, Esselunga di corso Vercelli e corso della Vittoria, nonché nei centri commerciali Obi, Unieuro, Piazza Italia, San Martino 2 e Decathlon. Qui sono state identificate complessivamente 61 persone. Inoltre sono stati effettuati due posti di controllo in corso della Vittoria ed in corso Milano, a ridosso dei centri acquisti, durante i quali venivano controllati 12 veicoli.
Nella giornata di ieri, il servizio ha visto il controllo di 5 bar: Fontana e Chantilly di corso Vercelli, i bar Carrefour e 365 di viale Giulio Cesare ed il Peccati di Gola di via Monte S. Gabriele. Inoltre le pattuglie hanno effettuato frequenti passaggi in zona centro, con soste nei punti nevralgici, come piazza Martiri, piazza Gramsci e piazza Cavour. Nell’ambito di questa attività sono state identificate 45 persone.
Ai controlli, coordinati dal dirigente delle volanti Fabio Di Mauro, hanno partecipato anche alcuni equipaggi del reparto prevenzione crimine Piemonte e della guardia di finanza.

Consigliati