24 OreIl cuore non basta alla Probiotical ko 46-22 a Lumezzane. Ma la strada sembra quella giusta.

Il ritorno in campo dopo la lunga sosta natalizia risulta ancora una volta negativo per la Probiotical Rugby Novara. Gli azzurri, guidati in panca dal nuovo coach Massimo Castagnetti, cadono 46-22 a Lumezzane e rimangono nei bassi fondi della classifica in serie B. L’Amatori, scesa in campo in formazione largamente rimaneggiata con in prima linea il trio Gaeta, in seconda Bottero e Colombo, in terza Hoffmann, Luca e Fabio Loretti, con una regia ‘nuova’ diretta dal duo Cravini-Quirino, quindi i centri Vicari e Battaglia, le ali Buoso e Stofella e l’estremo Cerutti, hanno tuttavia giocato una buona partita sul campo del più titolato avversario. Novara subisce due mete in 10 minuti e nessuno sembra ben sperare. Tuttavia, grazie a una pronta reazione, Battaglia sigla una bella meta, dopo una cavalcata di oltre 50 metri, riaprendo il confronto. Successivamente, approfittando del crescente nervosismo dei padroni di casa, sono ancora gli azzurri bravi a superare la linea bianca con Corrado Gaeta fissando il parziale di 25-15 alla fine del primo tempo. Nella ripresa, con gli azzurri spesso costretti alla difensiva, il ‘Lume’ si accende e non da più scampo agli ospiti schiacciando l’ovale altre tre volte. Poco prima del fischio finale Quadraro permette ai novaresi di portare a casa altri 7 punti. Ma non basta perché i locali hanno già preso il largo e chiudono il match 46-22 a loro favore. Per gli azzurri rimane la buona prova, tecnica e di coraggio, con la consapevolezza di aver dato tutto. Un ottimo punto di partenza in vista del prossimo appuntamento di domenica 21 gennaio quando al Leone Laurenti, ore 14.30, arriverà la Union Milano.

Consigliati